nuove tecnologie uso del tempo libero
Tempo Libero

L’impatto delle nuove tecnologie nell’uso del tempo libero

Osservandoci attorno, possiamo notare come le persone stiano sempre attaccate ai telefonini, pure quando camminano per strada e purtroppo anche quando guidano.

Ed i bambini ed adolescenti non sono da meno; alcuni studi suggeriscono che essi passano oltre 6 ore al giorno in attività ricreative sedentarie (guardare la tv, navigare in Internet, chattare con gli amici, giocare sul PC o sul cellulare, parlare al cellulare con gli amici).

Aggiungiamo a queste 6 ore, il tempo trascorso a scuola e per fare i compiti, e magari pure quello per fare i vari spostamenti “da seduti” (in macchina dei genitori, in scooter o sul bus), il risultato è un eccesso di attività sedentaria, in una fase critica della sviluppo integrale (fisico e psicologico).

Vari autori contemporanei che hanno approfondito lo studio del suddetto fenomeno, definiscono l’ozio come un esercizio e un’opportunità per:

  • partecipare al tempo libero;
  • riposarsi;
  • ottenere gratificazioni psicosociali non ottenute in contesti quotidiani;
  • sviluppare capacità fisiche e mentali personali;
  • scegliere liberamente alternative e opportunità per il divertimento personale.

E’ importante educare i bambini e adolescenti all’uso corretto della tecnologia.

Si tratta di convertire l’ozio e il tempo libero in uno strumento per l’arricchimento e sviluppo personale. In questo compito di corretta educazione deve essere assegnato alla famiglia, scuola, amministrazioni pubbliche e Organizzazioni non governative.

E, difatti, l’educazione non è solo il raggiungimento di buoni risultati accademici, ma è anche aiutare a risvegliare l’immaginazione, la fantasia, la creatività e il senso di responsabilità.

Il bambino o la bambina non sono solo esseri individuali, chiusi in se stessi e nelle quattro mura domestiche, ma esseri sociali che devono stabilire relazioni positive o negative con altri bambini e, progressivamente, con gli adulti fino a quando non si integrano nel loro ambiente.

Un’importante ruolo lo riveste pure lo sport.

Oltre ai vari vantaggi salutistici che si possono ottenere praticando dell’attività fisica, come lo sport, c’è pure il vantaggio di migliorare le proprie abilità sociali.

Vantaggi che sono applicabili sia ad adulti che bambini; i bambini, in concreto, possono migliorare il loro comportamento, disciplina, autocontrollo e canalizzare emozioni negative come l’aggressività.

L’importante è trovare un equilibrio tra le nuove tecnologie e le opzioni più tradizionali di tempo libero.