intelligenza artificiale contro attacchi informatici
Vita Digitale

Intelligenza artificiale contro i cybercriminali

Il modo in cui cybercriminali attaccano a livello informatico è diventato sempre più sofisticato. Questo è dovuto anche a causa dell’aumento dell’efficienza e della velocità dell’intelligenza artificiale (AI)

Sempre più attacchi informatici attraverso la rete Internet.

La causa è da riportare all’aumento dell’efficienza e della velocità, principalmente grazie all’intelligenza artificiale (AI), ecco perché le aziende devono essere più preparate di prima ad affrontare questi attacchi. Per fare ciò devono sapere che tipo di attacchi sono e come funzionano gli attacchi informatici.

Uno di quei modelli in cui le aziende stanno lavorando è una evoluzione dell’ IA come sistema. L’intelligenza artificiale si è concentrata sulla sicurezza che sviluppa un tipo di sistema immunitario adattivo che funziona come un modello simile a quello del corpo umano.

Terza generazione di intelligenza artificiale

Invece di fare affidamento su un centro di elaborazione dati, la terza generazione  di I.A. interconnetterà i suoi nodi di apprendimento regionali in modo che i dati possano essere condivisi, correlati e analizzati in un modo più funzionale. Lo sviluppo dell’apprendimento automatico sfrutterà le forme tradizionali di informazioni sulle minacce e analisi dei dati dai dispositivi periferici ai nodi di apprendimento locali.

Il tracciamento sopra indicato, produce una correlazione di informazioni in tempo reale, che crea una mappa completa delle minacce, oltre a insegnare ai sistemi locali a rispondere a questi attacchi.

Un’altra delle modifiche raccolte da Fortinet è la combinazione di AI con i Playbook per prevedere gli attacchi. Da allora, i Playbook possono scoprire i modelli sottostanti in modo che l’IA possa prevedere il prossimo movimento di un attaccante.

Le risorse più critiche

La risorsa più critica nel mondo dello spionaggio, è il controspionaggio, perché i difensori hanno un vantaggio quando si tratta di accedere ai tipi di informazioni sulle minacce che i criminali informatici non raggiungono.

Per contrastare queste strategie è conveniente incorporare Playbook e un’intelligenza artificiale più generalizzata nelle loro strategie di inganno.

Uno dei modi per ridurre il numero di attacchi è stabilire una trama di relazioni tra le forze dell’ordine e il settore pubblico e privato.