nano editor - ilmondoninformatico
Linux Programmazione

Come modificare i file di configurazione in Ubuntu

I file di configurazione contengono le informazioni necessarie per controllare il funzionamento di un programma.

Gli utenti Linux, in particolare gli amministratori Linux, devono sapere come modificare questi file ed eseguire la configurazione di base.

I file di configurazione sono memorizzati nelle sottodirectory / etc come file di testo e possono essere modificati mediante editor di testo.

Alcuni esempi di file di configurazione sono host.conf, hosts. resolv.conf, reti, syslog.conf ecc. nei sistemi operativi basati su Linux.

Per apportare modifiche alla configurazione, è necessario aprire e modificare il file. In questo articolo, descriverò alcuni modi che è possibile utilizzare per modificare i file di configurazione in Ubuntu 18.04 LTS.

  • Gedit Editor
  • Nano Editor
  • Vim Editor
  • Gvim Editor
  • Emacs Editor

Ora diamo un’occhiata a questi editor di testo. Usando questi editor, puoi facilmente modificare qualsiasi file di configurazione.

Gedit Editor

Gedit è l’editor di testo predefinito dell’ambiente desktop Gnome. Supporta le schede in modo da poter aprire diversi file in più schede. È l’editor di testo più semplice e facile rispetto ad altri editor di testo disponibili.

Per modificare un file di configurazione nell’editor di testo, avvia Terminal premendo Ctrl + Alt + T combinazioni di tasti. Quindi digitare il comando seguente come sudo:

$ sudo gedit / path / to / nomefile

Sostituisci / percorso / in / nome file con il percorso effettivo del file di configurazione che desideri modificare. Quando viene richiesta una password, immettere la password sudo.

Nano Editor

Nano è l’editor integrato più semplice e potente in molte distribuzioni Linux. Non è necessario apprendere l’editor Nano prima di utilizzarlo e inoltre non è necessario ricordare i comandi. Sono visualizzati in basso e possono essere attivati ​​con il tasto Ctrl. Ad esempio per salvare un file, premi Ctrl + O.

Per modificare qualsiasi file di configurazione, è sufficiente aprire la finestra Terminale premendo le combinazioni di tasti Ctrl + Alt + T. Passare alla directory in cui è posizionato il file. Quindi digitare nano seguito dal nome file che si desidera modificare.

$ sudo nano / path / to / nomefile

Sostituisci / percorso / in / nome file con il percorso effettivo del file di configurazione che desideri modificare. Quando viene richiesta una password, immettere la password sudo.

nano editor - ilmondoninformatico
nano editor

Vim Editor

L’editor Vim viene anche preinstallato con la maggior parte delle distribuzioni Linux. Non ha prompt o controlli visibili che possono essere un po ‘più difficili per i principianti. Tuttavia, una volta imparato, è lo strumento più rapido e potente per la modifica. Usando Vim, puoi modificare e visualizzare più file in una sessione.

Per aprire un file nell’editor Vim, apri la finestra Terminale premendo le combinazioni di tasti Ctrl + Alt + T.

Quindi digitare vi come sudo seguito dal nome file insieme al percorso del file come:

$ sudo vi / path / to / nomefile

Sostituisci / percorso / in / nome file con il percorso effettivo del file di configurazione che desideri modificare. Quando viene richiesta una password, immettere la password sudo.

Quindi modificare il file utilizzando l’editor Vim. Si noti che quando si apre l’editor, si entra in modalità comando. Ecco alcuni passaggi per modificare un file nell’editor Vim:

  • Per modificare il file, premi I dalla tastiera per accedere alla modalità di inserimento, qui puoi eseguire le modifiche proprio come il normale editor.
  • Al termine della modifica, uscire da questa modalità premendo Esc. Ti riporterà alla modalità normale.
  • Per salvare il file, digitare: w in modalità comando
  • Per uscire dall’editor, digitare: q in modalità comando
  • Per combinare le azioni di cui sopra digitare: wq per salvare ed uscire contemporaneamente.
Vim Editor - ilmondoinformatico
Vim Editor

Gvim Editor

Gvim è un editor Vim con un’interfaccia utente grafica. Per installare Gvim, avvia Terminal premendo Ctrl + Alt + T. quindi digitare il comando seguente in Terminale per avviare l’installazione.

$ sudo apt-get install vim-gnome 

Al termine dell’installazione, è possibile aprire e modificare qualsiasi file di configurazione in esso. Digita il comando seguente con sudo in Terminale per aprire qualsiasi file di configurazione in Gvim:

$ sudo gvim / path / to / nomefile

Emacs Editor

Emacs è anche un editor di testo ma non è un editor integrato. Devi installarlo manualmente usando Ubuntu Terminal. Ha così tante funzionalità tra cui un browser web integrato, calcolatrice, calendario, terminale, ecc.

Per installare l’utilità Emac, avvia Terminal premendo Ctrl + Alt + T combinazioni di tasti. Digita il comando seguente in Terminale come sudo:

$ apt-get install emacs 

Al termine dell’installazione, è possibile aprire e modificare qualsiasi file di configurazione in esso. Per aprire un file di configurazione usando l’editor di emacs, digita emacs seguito dal nome del file insieme al percorso del file nella sintassi seguente:

$ sudo emacs / path / to / nomefile

Sostituisci / percorso / in / nome file con il percorso effettivo del file di configurazione che desideri modificare. Quando viene richiesta una password, immettere la password sudo.