Come installare un recovery modificato sul tuo dispositivo mobile Android
Telefonia

Come installare un recovery modificato sul tuo dispositivo mobile Android

Esistono molti modi per modificare il software di un dispositivo Android.

Dal ricorso a molte diverse applicazioni, strumenti e trucchi di personalizzazione, ad altre modifiche molto più avanzate che passano attraverso l’installazione di ROM di terze parti o il rooting del dispositivo per essere in grado di comprimere completamente le sue capacità e cambiare praticamente qualsiasi elemento del software che può essere immaginare.

Se si desidera apportare qualche tipo di modifica avanzata, questo si è molto probabile che prima di avere un ripristino modificato installato sul dispositivo. Per questo motivo, ho voluto sviluppare una guida completa in cui ti spiego come installare un ripristino su Android.

Cos’è un recovery modificato?

Ho parlato e spiegato in modo più dettagliato come sono organizzati e a cosa servono le partizioni Android. Tra questi, troviamo la partizione di ripristino, che funge da partizione di ripristino a cui è possibile accedere in caso di emergenza, poiché consente di avviare il sistema in modalità console. Una volta all’interno, è possibile eseguire operazioni con cui, ad esempio, ripristinare l’accesso al sistema operativo in caso di smarrimento.

Pertanto, un recovery modificato o un ripristino personalizzato non è altro che un software creato da una terza parte anziché dal produttore del dispositivo stesso e che in genere abilita altre funzioni che non sono presenti nel ripristino originale.

Tra i più famosi possiamo trovare TWRP o ClockworkMod Recovery.

Come accedere al recovery?

Tutti i dispositivi Android offrono la possibilità di accedere al recovery in un modo o nell’altro. Normalmente, è possibile accedere tramite una combinazione di pulsanti che devono essere attivati ​​all’avvio del dispositivo, in modo che il sistema identifichi che si desidera avviare tramite la partizione / recovery e non tramite / system, dove trova i file necessari per l’avvio del sistema operativo.

Tuttavia, esiste un modo un po ‘più semplice per accedere direttamente al recupero, che omette la necessità di ricordare la combinazione di pulsanti sul nostro dispositivo, anche se è consigliabile farlo in caso di emergenza.

Questi sono i passaggi da seguire.

  • Apri le impostazioni di sistema e vai alla sezione “Sistema”.
  • Accedi al menu Opzioni per gli sviluppatori.
  • Trova e attiva l’opzione “Riavvio avanzato”.
  • Tieni premuto il pulsante di accensione del dispositivo come se volessi spegnerlo. Invece, seleziona l’opzione “Ripristino” o “Ripristino”. 

In questo modo, il dispositivo si riavvierà automaticamente e si riavvierà in modalità di ripristino. Se vuoi riavviare il cellulare come al solito, devi solo selezionare l’opzione “Riavvia il sistema” all’interno del ripristino, o semplicemente premere e tenere premuto il pulsante di accensione per circa quindici secondi.

Ora, se per qualche ragione questa opzione non è disponibile sul tuo dispositivo, temo non ci sia altra scelta che ricorrere alla combinazione di pulsanti sopra menzionata. A seconda del modello e della marca del cellulare, dovrai utilizzare una combinazione o l’altra, anche se di solito tieni premuto il pulsante di accensione e il volume su o giù.

Installa un recovery modificato sul tuo dispositivo mobile passo dopo passo.

Esistono diverse piattaforme per lo sviluppo di menu di ripristino modificati che offrono alternative per i nostri dispositivi. Poiché è il più diffuso e utilizzato, oltre ad essere quello che offre supporto per il maggior numero di dispositivi, in questo caso ci concentreremo sul recupero TWRP. Esistono due modi per farlo:

Installa TWRP tramite ADB

Se si desidera eseguire l’installazione manuale di TWRP su un dispositivo Android, è necessario innanzitutto assicurarsi che il bootloader del terminale sia sbloccato e che si abbia accesso a un computer con i driver ADB installati correttamente. In tal caso, è possibile continuare il processo seguendo questi passaggi:

  • Scarica sul computer l’immagine di TWRP che corrisponde al tuo dispositivo dal sito Web ufficiale del progetto.
  • Vai alla cartella in cui hai salvato l’immagine e apri una console di comando (in Windows, tasto Maiusc + clic destro / Apri finestra di comando qui).
  • Collega il tuo cellulare al computer tramite USB, con l’opzione di debug USB abilitata.
  • Nella console di comando, eseguire le seguenti istruzioni. Se viene visualizzato l’identificatore del terminale, tutto è corretto e puoi continuare: dispositivi adb.
  • Se richiesto, accetta l’avviso che verrà visualizzato sul tuo cellulare.
  • Ora, riavvia lo smartphone in modalità bootloader tramite il seguente comando: adb riavvia bootloader
  • Installare l’immagine di ripristino con le istruzioni corrispondenti: fastboot flash recovery archive_twrp.img dove “file_twrp.img” corrisponde al nome dell’immagine memorizzata sul computer.
  • Al termine dell’installazione, riavviare il dispositivo con le istruzioni: riavvio rapido

Installa TWRP tramite l’applicazione ufficiale

La community di sviluppatori del TeamWin Recovery Project ci offre anche un’altra soluzione per installare il tuo software sui nostri dispositivi in ​​modo più semplice. Il processo consiste nell’installare l’applicazione mobile “App TWRP ufficiale” e seguire i passaggi indicati per eseguire l’installazione.

Come nel processo precedente, è necessario che il bootloader sia sbloccato per poterlo fare, oltre ad avere i permessi di superutente o root per poter eseguire il flashing dell’immagine.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.